Con il post di oggi vorrei parlare della differenza tra due strumenti online: la landing page e il sito web.

Cosa è meglio tra i due? Come posso raggiungere i miei obiettivi di business?

Innanzitutto occorre spiegare cosa sono questi due strumenti, in modo da chiarire subito le idee:

Cos’è una landing page?

Le landing page sono pagine Web autonome create per raggiungere un unico obiettivo. Questo obiettivo potrebbe essere la vendita di un prodotto o servizio, ottenere l’indirizzo e-mail del visitatore, ottenere l’iscrizione a una newsletter o ottenere iscritti a un evento online.

Che cos’è un sito web?

Un sito Web è un gruppo di diverse pagine e sezioni per fornire ai visitatori tutte le informazioni sulla tua attività di cui hanno bisogno.

Di solito, un sito Web aziendale include più sezioni come una Chi siamo, una pagina di contatto, una pagina di blog, pagine di prodotti e servizi, e quindi hanno pagine separate per funzionalità diverse.

Qual è la differenza tra una landing page e un sito web? 

1. L’obiettivo

Conoscere le principali differenze tra landing page e siti web ti aiuterà a scegliere ciò che è giusto per la tua attività.

Le landing page sono progettate per convertire i visitatori. Per questo motivo, hanno caratteristiche uniche che aiutano gli utenti a completare un’azione.

Le landing page dovrebbero seguire una linea ben definita e limitare le distrazioni che potrebbero distogliere i visitatori dalla pagina, fornire loro tutti i dettagli e le informazioni di cui hanno bisogno per intraprendere l’azione desiderata.

Invece di condividere informazioni generiche o promuovere l’attività, una landing page mostra un’unica offerta, invece un sito Web ha proprio l’obiettivo di spiegare l’attività, creare fiducia tra i consumatori e incoraggiare il coinvolgimento con il tuo marchio.

2. La navigazione

Generalmente le landing page non hanno una barra di navigazione nella parte superiore per consentire ai visitatori di navigare in altre parti del sito, questo significa che l’utente potrà scorrere in su e giù la pagina, senza avere la possibilità di accedere a link esterni, se non quelli inseriti nella pagina stessa.

Naturalmente, puoi includere una barra di navigazione nella tua landing page. Ma per incoraggiare i tuoi visitatori ad eseguire la tua Call To Action, è meglio eliminare ogni tipo di distrazione.

Un sito Web, invece, è strutturato per la miglior esperienza di navigazione e incoraggia attivamente le persone a visitare più pagine diverse del tuo sito. In questo caso ogni pagina avrà al suo interno link ad altre pagine del sito stesso

3. Le sorgenti di traffico

Se stai spendendo soldi per campagne di Google Ads o Facebook Ads, dovresti sempre inviare traffico a una landing page appositamente creata con un chiaro obiettivo di conversione. 

Anche se fai una campagna che punta al tuo sito, e potrebbe generare un’impennata di visite, per esempio alla home page, è meglio far provenire il traffico da fonti organiche come condivisioni di contenuti, ricerche su Google e post sui social media; questa strategia ti risparmierà parecchio budget pubblicitario che potrai destinare ad una landing page più specifica.

Quando ho bisogno di una landing page?

Le landing page sono quasi sempre le migliori per generare lead e chiudere le vendite perché hanno una CTA chiara e forniscono i passaggi successivi per i potenziali clienti.

La creazione di un’ottima pagina passa dall’inclusione di questi tre elementi:

1. Obiettivo chiaro

Prima di creare la tua pagina, assicurati di avere una risposta chiara alla domanda: cosa vogliamo ottenere?

Conoscere il tuo obiettivo ti aiuterà a creare qualcosa che sia facile per i visitatori da consultare e, di conseguenza, li aiuterà a compiere le azioni che vuoi tu.

2. CTA attraente

Una Call To Action chiara e coinvolgente che risalta sulla tua pagina aiuterà i visitatori a capire quale azione vuoi che intraprendano.

Usa colori ad alto contrasto per i tuoi pulsanti CTA per far risaltare l’invito. Includi parole d’azione imperative come “Iscriviti!” o “Ricevi il tuo omaggio!” Così i visitatori sapranno cosa fare.

3. Testo coinvolgente

Scrivere un testo accattivante che parli direttamente al tuo pubblico di destinazione ha il potenziale di creare o distruggere una landing page.

Per identificare quale tipo di testo dovresti utilizzare sulla tua pagina, devi prima conoscere il tuo obiettivo e il tuo pubblico di destinazione.

Vuoi ricevere più iscrizioni alla newsletter? Stai vendendo i biglietti per un evento? Stai regalando un ebook gratuito?

Se vendi biglietti avrai bisogno di un approccio diverso rispetto a quando chiedi ai visitatori di scaricare un ebook.

Considera come comunica il tuo pubblico e come puoi trasmettere al meglio il tuo messaggio.

Mantieni il tuo copy chiaro ma conciso e inizia aprendo la tua pagina con un “gancio” per attirare la loro attenzione.

Quando ho bisogno di un sito web?

I siti web consentono ai tuoi visitatori di comprendere la tua attività in un modo che le landing page non possono fare.

I tuoi potenziali clienti visitano il tuo sito per avere una panoramica completa della tua attività. Possono leggere la tua pagina Informazioni, visualizzare il tuo blog e guardare i diversi prodotti/servizi che vendi.

Per creare consapevolezza, fiducia e autorità del marchio nel tuo settore, è essenziale avere un sito Web ben progettato e completo.

Costruire un sito web efficace significa pensare ai seguenti tre elementi.

1. Marchio coerente 

Quando le persone guardano le diverse pagine del tuo sito web, dovrebbero subito collegarle al tuo marchio. Indipendentemente dal fatto che la voce del tuo marchio sia divertente o formale, mantieni quella voce in tutto il tuo sito.

Lo stesso vale per le combinazioni di colori e i loghi. Una volta che hai deciso l’aspetto grafico del tuo marchio, devi replicarlo in tutto il tuo sito web.

2. Panoramica chiara della tua attività

I visitatori arrivano sul tuo sito Web alla ricerca di ulteriori informazioni sulla tua attività, quindi assicurati che il tuo sito web risponda a tutte le domande che un nuovo visitatore potrebbe avere sul tuo business. Ad esempio, chi sei, cosa fai e perché dovrebbe scegliere te rispetto ad un altro.

Quindi, pensa a come puoi dividere logicamente il tuo sito in sezioni che rendano facile per le persone scoprire maggiori dettagli. Se vendi un solo prodotto, potresti scegliere di avere una pagina web separata per ciascuna delle sue diverse caratteristiche, oppure potresti scegliere di creare un blog con più post che descrivono in dettaglio come usarlo al meglio.

3. Navigazione intuitiva 

Il layout dovrebbe semplificare la navigazione nel tuo sito, pertanto dovresti fare in modo che sia semplice per i visitatori trovare ciò che stanno cercando in pochi secondi.

Ricorda che se i visitatori non riescono a trovare rapidamente ciò che stanno cercando, corri il rischio che escano e vadano su un altro sito web concorrente.

Crea una chiara barra dei menu in alto che consenta ai visitatori di vedere tutte le diverse pagine principali su cui possono fare clic. 

Quindi dovrei scegliere una landing page o un sito web? 

Sia le landing page che i siti web sono componenti essenziali per il marketing di qualsiasi azienda. Sapere quando e come utilizzarli ti aiuterà a coinvolgere più visitatori e a convertire più clienti.

Il trucco è conoscere le loro principali differenze e punti di forza in modo da poterle sfruttare a proprio vantaggio. Quindi si tratta di creare pagine, inviare traffico, eseguire test e valutare i risultati.

Se pensi che ti possa aiutarti contattami

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo: